Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, boolean given in /web/htdocs/www.cralwhirlpool.it/home/config/ecran_securite.php on line 283 3^ giornata playoff Camp UISP - CRAL Whirlpool
CRAL Whirlpool
Area Varese

Home > CALCIO > 3^ giornata playoff Camp UISP

Pareggio nel derby dei Cral

3^ giornata playoff Camp UISP

giovedì 3 aprile 2014, di Sezione Calcio

Travedona sabato 29 Marzo Cral Whirlpool – Cral Provincia 2 – 2

Ennesima partita tra le mura amiche per questo strano calendario che vede affrontarsi la il “Fanalino di Coda” come chiamato da tutti e la squadra preparata per il titolo della provincia, insomma ancora una volta si presenta una grande al cospetto del Maracanà di Travedona, il pubblico risponde con un 3-2-1 cioè i soliti noti a vedere la partita. Non sembra vero quando gli avversari in stile Ti piace vincere facile scendono in campo in quindici….in realtà quattro di loro sono le bandierine del calcio d’angolo che sono vestite uguali, forse un tentativo di illusione o di confusione visto che le maglie al sole sono inguardabili! Rispondiamo con il nostro azzurrino ormai datato Bergomi che in alcuni casi riporta una strana scritta tipo “Whiççççol o rpool o ancora solo Wh….l ormai scolorito. Partita bella e subito carica in cui la squadra di casa crea gioco e movimenti senza permettere di ragionare agli ospiti che vanno in affanno e non entrano in partita, uniche occasioni sulle spalle del bomber Furio sempre temibile e marcato a vista, il resto della squadra non sembra voler aiutare più di tanto; ne approfittano i nostri che con possesso palla ed una buona difesa fanno ripartire azioni sulle fasce dove il buon Pandy, ormai relegato in fascia dove sembra comprendere il gioco del calcio, ed un arrembante Luca provano più volte ad impensierire il portiere avversario fino al mitico gol dopo una serie di rimpalli (una decina) in area avversaria. Il gol scuote i luminescenti avversari ma le occasioni e il gioco rimangono della squadra di casa, anche se un funambolico avversario riesce dopo due tentativi a mettere sotto il sette il pallone del momentaneo pareggio. Secondo tempo con cambi e aggiustamenti, i soliti, dovuti a problemi di infermeria e Balla passa al centro della difesa lasciando il povero Rido a metà campo a gestire la manovra della squadra con il solito sguinzagliato Tony da Brenta difficile da contenere. Qualche battibecco ancora con il primate della provincia e il nostro Luca-Davide perde le staffe, nervoso ma sempre determinante. Come un fulmine del passato arriva nel secondo tempo il gol del vantaggio dell’intramontabile Mago Telma che con un guizzo scarta avversario, portiere e questa volta a differenza della coop non sbaglia, meritato coronamento di un ottima partita, grazia ricevuta per l’ammonizione in quanto il regolamento prevede “Sanzione in caso si tolga la maglia il giocatore….” E non sanzione in caso il giocatore si procuri due strappi alla schiena, infiammazione al “redine d’Achille” e semi infarto miocardico nel tentativo di correre verso la panchina e togliersi a fatica la maglia. (Vista la forma per l’occasione saranno ristampati i famosi plantari del dottor WHO per permettergli di giocare al meglio). Fioccano ancora almeno cinque occasioni da gol per i padroni di casa di cui almeno due nitide, il calcio si sa punisce chi sbaglia e non ne approfitta, la squadra avversaria piazza il colpaccio al 77° quando il Bomber avversario simula un svenimento da supercazzuladestraconarrotondamento al limite dell’area grande e cade, punizione e cartellino che obbligherà il Blanche a riposare domenica. Punizione, tocco del Super Elastic Cesare ma palla in rete. Pareggio stretto, qualcosa da recriminare, ma sicuri di aver affossato un’altra delle “grandi” in corsa per il titolo, si conferma bestia nera il nostro stadio.

O.Ste

Per risultati e classifiche www.uisplegacalciovarese.it

SPIP | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
Offerte e servizi riservati esclusivamente ai soci CRAL Whirlpool Italia